Università d'Europa

Published on luglio 28th, 2017 | by Redazione

0

L’americana Simons Foundation finanzia Rism School a Varese: interviene il “Nobel” per la matematica Kontsevich

La Scuola  si occuperà di interconnessione tra geometria quantistica e fisica: coniugare la teoria della relatività generale di Einstein con il mondo  microscopico dei quanti; valutare l’esistenza di almeno altre sei dimensioni accartocciate su piccolissimi spazi dalle proprietà geometriche e topologiche più svariate

Per la prima volta la newyorkese “Simons Foundation” finanzia in Italia un evento scientifico. Si tratta della School “Topological and Algebraic Advances in QFT” organizzata a Varese – a Villa Toeplitz, (via Vico) dal 31 luglio al 4 agosto – dalla Riemann International School of Mathematics (www.rism.it), in collaborazione con l’Università degli studi dell’Insubria: evento scientifico di punta a livello mondiale sull’argomento di ricerca della Quantum Field Theory, che approfondirà il tema della interconnessione tra geometria quantistica e fisica con i massimi esperti al mondo, tra cui la medaglia Fields Maxim Kontsevich.

«Simons Foundation è tra le più importanti organizzazioni private al mondo che finanziano la ricerca di base e in particolare per la Matematica e la Fisica; la Fondazione americana farà così la sua prima discesa in Italia su un evento di questo tipo, segno del prestigio raggiunto dalla RISM nella comunità internazionale» spiega Daniele Cassani, direttore RISM e organizzatore dell’evento insieme al professor Sergio Cacciatori, Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell’Università degli Studi dell’Insubria.
Insieme a Maxim Kontsevich, Fields Medal nel 1998 (IHES – Institut des Hautes Études Scientifiques), a dirigere la Scuola sarà Ron Donagi, leader nella geometria algebrica applicata alla QFT, proveniente dalla University of Pennsylvania. «La scuola, infatti, doveva inizialmente essere una “Philadelphia 2017” che si è trasformata in una “Varese 2017”, motivo di orgoglio per il nostro territorio e il nostro ateneo – continua Cassani -. I corsi sono rivolti principalmente a dottorandi e postdoc anche se la possibilità di incontrare ed essere contagiati da queste stelle della Matematica è aperta a tutti gli interessati».

La School sarà l’occasione per confrontarsi sullo stato dell’arte e individuare possibili sviluppi della QFT che verranno presentati dai massimi esperti del campo a studenti provenienti oltre che dall’Italia, da USA, America latina, Europa, Cina, India. Saranno affrontati argomenti di grande fascino: «Le più azzardate teorie della fisica contemporanea che tentano di coniugare il mondo macroscopico descritto dalla teoria della relatività generale di Einstein con quello microscopico dei quanti, ovvero le teorie di stringa e la M-teoria, prevedono un mondo multidimensionale in cui oltre alle tre dimensioni spaziali, alle quali tutti siamo abituati, esistono almeno altre sei dimensioni accartocciate su piccolissimi spazi dalle proprietà geometriche e topologiche più svariate» sottolinea il professor Cacciatori.
«Capire come la fisica a noi accessibile possa essere influenzata dalle proprietà di questi spazi interni dipende fortemente dalla loro geometria non solo in un senso classico ma anche mediante nuove versioni condizionate dalle proprietà quantistiche del mondo che ci circonda» conclude il professor Cassani.
Maggiori informazioni su: www.rism.it

Fonte Ufficio Comunicazione Università dell’Insubria


About the Author

Redazione



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Partners

  • Video