Cultura

Published on luglio 9th, 2017 | by Maria Chiara Coniglio

0

L’Università di San Gallo cambia volto: in arrivo tre nuovi progetti

L’Università di San Gallo si prepara ad ampliare i propri spazi attraverso la realizzazione di tre nuovi progetti.

L’iniziativa è promossa dal cantone e prevede, in primo luogo, la creazione di un nuovo campus nella zona di Platztor. Nel dettaglio, il governo cantonale sta progettando nuovi spazi da adibire ad attività di insegnamento e ricerca. Il nuovo campus dovrebbe ospitare più di 3000 studenti, oltre agli insegnanti ed al personale di facoltà. Previsto anche uno spazio esterno accessibile al pubblico. Stando alle stime, i costi complessivi del campus ammonteranno a 205milioni di franchi. Di questi, 25milioni saranno versati dal governo federale, 20milioni dal governo cantonale, 2milioni dalla città di San Gallo. La restante somma, pari a 158milioni di franchi saranno ottenuti mediante un prestito che verrà contratto dal cantone. Nel 2018 il Parlamento cantonale discuterà del progetto, mentre il voto popolare è previsto per il 2019. Se tutto dovesse procedere nel migliore dei modi, i lavori inizieranno nel 2023 e l’edificio sarà terminato entro il 2027.

In secondo luogo, il cantone intende poi rinnovare l’edificio della biblioteca sul Rosenberg. A causa della crescita del numero di studenti registratasi negli ultimi anni, l’edificio riporta infatti svariati segni di usura e dopo circa 30 anni, questo sarà il primo grande lavoro di ristrutturazione. I lavori prevedono un rinnovo completo del tetto, interventi nel campo della sicurezza sismica e della protezione antincendio oltre a innovazioni in campo tecnologico. Invariata rimarrà invece la capacità della biblioteca, pari a 3.500 studenti. Il costo di questa seconda operazione dovrebbe ammontare a 16milioni di franchi.  Il progetto sarà discusso dal parlamento cantonale nella prima metà del 2018, l’inizio dei lavori è previsto quindi per il 2019 ed il completamento degli stessi per il 2021.

Infine l’HSG Foundation intende realizzare una terza opera: un Learning Center finanziato con risorse private. Obiettivo è fornire un ambiente di apprendimento innovativo ed al passo coi tempi. Nello stesso saranno integrati nuovi media digitali, saranno creati spazi atti all’incontro e promosse attività di gruppo atte a rafforzare sia le competenze sociali che quelle tecnologiche. Per la costruzione, l’attrezzatura e la messa in funzione dello stesso, sono stati stimati costi pari a 40-50milioni di franchi. L’inizio dei lavori è previsto per il 2019 ed il termine per la primavera 2022.

Tags: , , , , ,


About the Author

Maria Chiara Coniglio

Maria Chiara Coniglio è nata a Chiaravalle C.le (CZ) nel 1988 e oggi vive a Zurigo. Iscritta all’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Dottoressa in Scienze della comunicazione, ha conseguito la Laurea presso l'Università La Sapienza di Roma. Ha maturato oltre 10 anni di attività nel settore delle pubbliche relazioni, lavorando sin da giovanissima come speaker radiofonica e presentatrice eventi. Nel 2010 ha iniziato a collaborare con un'emittente televisiva regionale occupandosi sia della realizzazione audio/video dei servizi televisivi destinati al telegiornale quotidiano che della conduzione dello stesso. Oltre al telegiornale ha poi condotto anche altre trasmissioni di carattere politico e culturale. Nel corso della sua carriera ha lavorato come addetto stampa presso enti pubblici e moderato diversi dibattiti e conferenze. Grande appassionata di letteratura è stata anche scelta per ricoprire il ruolo di giudice in occasione di svariati concorsi di poesia.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Partners

  • Video